30.12.10

Nuove classi 2.0 ...Bisogno di consigli?


Molti insegnanti stanno contattando da varie parti d'Italia me e Dario Zucchini fin dall'anno scorso per avere qualche consiglio sull'allestimento delle classi 2.0 e su come utilizzare nella didattica di tutti i giorni le tecnologie dell'informazione e della comunicazione.

A tutti rispondo inviando link a materiale già predisposto.
Ricordo che il sito ufficiale del progetto piemontese "Un computer per ogni studente" è
http://share.dschola.it/olpc/jumpc.aspx

Il mio diario di bordo dettagliato è su Knol
http://knol.google.com/k/un-computer-per-ogni-studente#

Sul blog de La Stampa altri utili riferimenti
http://www.lastampa.it/CMSTP/rubriche/archiviorubHP.asp?ID_blog=237

Per il curricolo verticale (dalla scuola dell'infanzia alla scuola di 1° grado)
fate riferimento a
http://share.dschola.it/rivoli1/nuoveindicazioni/area%20tecnologicoinformatica/Tecnologie%20della%20comunicazione/Tic%20e%20apprendimento.htm
(scaricabile QUI)

Da non perdere i consigli di Dario Zucchini
http://www.associazionedschola.it/majorana/Presentazioni/Forms/AllItems.aspx

http://www.associazionedschola.it/majorana/Soluzioni/Forms/AllItems.aspx

In particolare, se avete a che fare con progetti classi 2.0, LIM e netbook per studenti , non potete perdervi il CORSO DI SOPRAVVIVENZA!

Scrivete pure qui i vostri dubbi e io e Dario cercheremo di darvi una mano a distanza!

29.12.10

Tutto l'amore che ho

Valutazione merito dei docenti: perchè non mi piace così



Facciamo il punto di quanto sta accadendo.

Nell‘incontro svoltosi il 18 novembre con i sindacati la Gelmini annunciava due progetti sperimentali: uno a Pisa e Siracusa e un altro a Torino e a Napoli.

DI CHE SI TRATTA


A Pisa e a Siracusa l'idea è di effettuare la valutazione delle scuole,
prendendo in considerazione non solo i risultati dei testi Invalsi ma anche una serie di indicatori (rapporto scuola-famiglia, rapporto scuola-territorio, gestione delle risorse, livelli di abbandono…) che saranno verificati da un team di osservatori esterni composto da un ispettore e da due esperti indipendenti che, al termine delle attività, proporranno una relazione complessiva. Al termine della rilevazione una Commissione tecnica regionale predisporrà una graduatoria finale.

Alle scuole che si collocheranno nella fascia più alta sarà assegnato un premio (fino ad un massimo di 70mila euro) da destinare al personale effettivamente impiegato nell’istituto durante il periodo di sperimentazione.

Un secondo progetto sperimentale sarà finalizzato a premiare i docenti migliori o, per usare le parole del comunicato ufficiale, “ad individuare metodi e criteri per premiare gli insegnanti che si distinguono per le capacità e la professionalità dimostrate”.
Saranno in tutto 40, 20 per ogni città, le scuole che potranno proporsi per la valutazione dei migliori docenti. E verranno sorteggiate fra quelle che proporranno la propria candidatura.
Questo progetto dovrà riguardare i docenti delle scuole di Torino e Napoli.
La valutazione sarà affidata ad un “nucleo” di cui faranno parte il dirigente scolastico, due docenti eletti dal collegio dei docenti e dal presidente del consiglio di istituto in qualità di osservatore.

p.s pare che i due docenti giudicanti riceverebbero mezza mensilità in più...

Il “nucleo” avrà il compito di valutare i docenti che hanno aderito volontariamente alla sperimentazione.
La valutazione sarà riferita al curriculum vitae e a un non meglio precisato “documento di valutazione”.
Il nucleo dovrà però tenere in considerazione anche i risultati di specifiche indagini realizzate per rilevare l’apprezzamento dei docenti da parte dei genitori e degli studenti.

Condizione necessaria per partecipare, l’adesione volontaria delle scuole, tra le quali se ne sarebbero dovute scegliere venti, poi ridotte a quindici. In ognuno di tali istituti, sulla base delle valutazioni di una commissione, dovrebbero essere premiati i migliori prof, circa il 20 per cento del totale.


CHE E' SUCCESSO DA NOVEMBRE A OGGI?


Di Pisa e Siracusa non ho notizie, ma sulla loro sperimentazione direi che ho meno da eccepire. Pur nella penuria di fondi che ci accomuna ci sono scuole che sanno lavorare meglio di altre, ben venga che gli si riconosca economicamente un merito che permetta di portare avanti iniziative nuove o già in atto.
Pare che comunque anche le cose non vadano bene, perchè il Ministero ha aggiunto alle due città anche Cagliari...

A Torino e Napoli invece molti collegi docenti hanno bocciato l'iniziativa.
Nel capoluogo piemontese pare che neppure una scuola si sia dichiarata disponibile ad attivare la sperimentazione (e finora sono almeno una cinquantina le istituzioni scolastiche della città ad essersi pronunciate).
Le motivazioni sono più o meno sempre le stesse e fanno riferimento ai tagli di organico e di risorse in genere.

Sembra quindi che il ministero dell’Istruzione abbia deciso di tentare di condurre a Milano la sperimentazione del progetto sui docenti più meritevoli da premiare attraverso una mensilità in più a fine anno. La speranza dei tecnici del Miur è che quindi il direttore dell’Usr della Lombardia riesca a persuadere almeno quella ventina di dirigenti scolastici indispensabili per far partire la sperimentazione utile a selezionare il 20% di docenti meritevoli.

Durante la riunione di due giorni fa con i sindacati, il direttore generale Giovanni Biondi ha comunicato che il termine ultimo per aderire alla sperimentazione verrà prorogato al 7 febbraio.
Colleghi di Milano, che farete?


PERCHE' SONO CONTRARIA A QUESTA FORMA DI AUTOCANDIDATURA


In questo articolo de La Tecnica della scuola ci sono molte motivazioni che mi trovano d'accordo, e alcune spiegazioni date dal Ministero che mi convincono poco.
L'articolo termina con una frase significativa:
"Se non si riuscirà a trovare una soluzione condivisa, il Governo non avrà difficoltà ad affrontare la questione per via legislativa. ".

Bene, che lo faccia, che si prenda delle responsabilità come ha saputo prenderle per i tagli selvaggi, per il blocco della carriera e degli stipendi, per aver messo in ginocchio la scuola pubblica.
Invece di farci partecipare ad una sorta di tragicomico gratta e vinci (già, perchè poi tra tutti gli autocandidati si estrarra' solo il 15% ...) perchè non stanziare più denaro per il fondo d'Istituto in modo che ogni scuola possa pagare i docenti che si occupano di progetti, formazione e sicurezza con cifre meno imbarazzanti? ( e pensiamo a come lo saranno tra 3 anni, visto che non aumenteranno di un euro come gli stipendi).


L'anno scorso abbiamo assistito alla vergognosa elezione dell'insegnante dell'anno, peraltro un collega che conosco e stimo, e che non è stato nemmeno invitato a ritirare il premio perchè gli avevano tolto la cattedra.
E ora vogliono chiederci di partecipare ai concorsi di Miss e Mister docente migliore...

Sono consapevole che non tutti i docenti sono validi e che c'è gente che lavora con passione di fianco ad altra gente che se non fa danni certo non è all'altezza del compito che svolge.
Ci sono fior fiore di ricerche e di interessanti dibattiti su cosa può voler dire valutare un docente. Qui in Italia ovviamente quel che viene fatto nel resto del mondo poco importa, chi ci governa (di volta in volta)pensa di aver inventato l'acqua calda e incurante delle esperienze altrui improvvisa mosse che quando non sono pericolose per la destabilizzazione dell'intero mondo scolastico sono comunque discutibili.

26.12.10

25.12.10

Sunshine a Aosta



Mangiato? Bevuto? Festeggiato? E allora domani tutti a ballare e a cantare con noi ad Aosta, dalle 17:00 alle 19:00 in Piazza Chanoux

Già che ci siete portateci coperte e bevande calde...

24.12.10

Smile again


Il nostro nuovo cd si chiama SMILE AGAIN.
La canzone che dà il titolo all'album è scritta e cantata dal nostro corista Ezechiel, un amico che sicuramente non ha avuto una vita facile.
Ecco la traduzione del testo, che dedico a tutti quelli che passano di qui per caso e non.
Per alcuni sarà, come nel testo, Dio, per altri semplicemente un amico o un'amica...
Tutti abbiamo bisogno di qualcuno che ci faccia sorridere ancora.

"Dimmi perchè tu sei così giù
ti ho sentito piangere, ho visto le tue lacrime
e sento il tuo dolore
La persona che amavi ti ha deluso
il tuo cuore è spezzato
e da quando non puoi fidarti di nessuno
hai bisogno di fidarti di qualcuno

So che il tuo passato ti sta buttando giù
rialzati in piedi e affronta il futuro
alzati e sii onesto con i tuoi sogni
li conquisterai se non mollerai

Sii forte e coraggioso amico mio
lotta per la tua vita, non mollare mai
perchè c’è qualcuno che nutre per te un amore sincero
e che si preoccupa per come stai
Lui ti mostrerà il suo amore, ti consolerà
Lui allevierà il tuo dolore,
Lui curerà il tuo dolore
Lui darà una svolta alla tua vita
Tu tornerai a sorridere Tu tornerai a sorridere

Conosco le tue lotte, sento la tua tensione
e tutte le cose che sono successe nella tua vita
i campioni non sono coloro che non sbagliano
ma sono quelli che non mollano mai
Il pianto potrà durare una notte
ma la gioia tornerà presto al mattino
E' tempo di brillare amico mio
la tua luce è arrivata, asciuga le tue lacrime adesso
perchè c’è qualcuno che nutre per te un amore sincero"


p.s.
Come ha scritto O. Wilde
"Siamo tutti in un fosso, ma alcuni di noi fissano le stelle."
Auguro a tutti di essere tra questi ultimi...

Concerto di ieri sera a Rondissone





Come da sei anni a questa parte anche il 23 dicembre di quest'anno Don Gino ci ha preteso nella sua parrocchia di Rondissone...Un appuntamento che sa ormai di incontro in famiglia, il nostro più sentito concerto di Natale.
Prima ancora che il coro faccia il suo ingresso la gente batte le mani sulle note dei musicisti, e partecipa circondandoci di calore.
Quest'anno avevo anche in prima fila la mia amica e collega Nica, un grande piacere e una bella emozione cantare anche per lei!
Grazie a Don Gino per le stufette calde nella sacrestia gelida, per le pizze sulla stufa, per le bottiglie di vino, per quel suo sguardo burbero che nasconde il profondo affetto per Alex e per tutti noi.
Ovviamente siamo già stati prenotati con plebiscito anche per il 23 dicembre 2011!

Per un nuovo anno pieno di poesia



In the beginning there was nature
then Something happened
and it got bigger
and bigger
they tried to coexist
but it wasn't that easy
leave your car
plante a tree
stop global warming
enjoy nature!

In principio era la natura
poi è successo qualcosa
ed è diventato sempre di più
e più grande
hanno cercato di convivere
ma non è stato così facile
lasciate l'auto
piantate un albero
fermate il riscaldamento globale
godete della natura!

23.12.10

Nuove date Christmas Tour



Ieri sera grande concerto al teatro Alfieri di Torino. Pubblico caldo caldo, coristi e musicisti bollenti!

Ecco due date che si sono aggiunte al nostro tour:

Valgioie il 27 dicembre ore 21:00 presso la Chiesa S. Giovanni Battista. ( Per i miei fans io non ci sarò!...)

Settimo Torinese il giorno di Capodanno 2011 alle ore 16:00 nell’area della ex Paramatti, in Piazza Campidoglio davanti alla sede della nuova Biblioteca Civica Multimediale Archimede.

21.12.10

Sunshine in radio


Domani 22 dicembre alle ore 15:30 Alex Negro, direttore del Sunshine Gospel Choir, sarà ospite di Radio GrP dove presenterà il nuovo cd "smile again" e lo spettacolo Christmas Gospel Show @ live al Teatro Alfieri alle ore 21:00.

Il giorno più buio


Oggi è stato il giorno più buio da quattrocento anni.
E' accaduto per una particolare "coincidenza astrale", di quelle che si verificano una o due volte al millennio, e di cui se ne perde la memoria finché non ricapita di nuovo: un'eclisse di Luna in coincidenza con il solstizio d'inverno.
Un fenomeno davvero eccezionale, che dall'anno 1 dopo Cristo ad oggi è capitato una volta sola, il 21 dicembre 1638.
Il fenomeno è stato interamente visibile nel Nord e nel Centro America.
In Italia, invece, il fenomeno non ha potuto essere osservato nella sua interezza, ma (per chi se l'è ricordato...) c'è stata comunque la possibilità di vedere qualcosa di speciale, nel momento in cui la Luna si trovava molto bassa all'orizzonte, verso occidente. Lo spettacolo, infatti, stava nel fatto che la Luna è entrata alle 6.29 nella penombra della Terra (la penombra è un'ombra più debole di quella che determina l'eclisse vera e propria) ed è tramontata nel momento stesso in cui accedeva nell'ombra del nostro pianeta, attorno alle 7. 32, circa una decina di minuti prima del levare del Sole.
Quest'ultima situazione, determinata anche dal fatto che la Luna si trovava ormai prossima all'orizzonte, fa sì che il nostro satellite sia diventato via via sempre più rosso. La massima intensità è stata attorno alle 9.30.

Capperi...me ne sono ricordata troppo tardi... Adesso il prossimo me lo perdo di sicuro...

18.12.10

Corpo umano in 3D : da non perdere!!!



Bellissimo e affascinante questo nuovo sito!
http://bodybrowser.googlelabs.com

Google Labs lancia Body Browser, uno strumento per navigare il corpo umano in 3D e per studiare anatomia.

Nel video una dimostrazione di ciò che troverete.

Può essere che per accedere al sito vi manchi qualche componente o dobbiate aggiornare il vostro browser, troverete in questo caso un avviso e le indicazioni.
Sul mio mac funziona benissimo, a scuola su pc con Windows ho notato che è solo in bianco e nero enon funziona bene...Ho letto che però sarà supportato da tutti i browser entro il 2011, speriamo facciano in fretta...

Ne vale ASSOLUTAMENTE la pena!
Per chi a scuola ha la LIM è davvero un'ottima risorsa.

Guida per insegnanti sulla balbuzie


Registrandosi gratuitamente sul sito http://www.balbuzie-news.it
si potrà scaricare una guida gratuita per la sensibilizzazione sulla balbuzie.
Si tratta di una guida pratica sui comportamenti dei balbuzienti a scuola, sugli atteggiamenti da assumere e da evitare per trattare nel miglior modo possibile chi soffre di balbuzie.

15.12.10

Il Carnevale della matematica


E' on line il CARNEVALE DELLA MATEMATICA n°37

Perché si ha paura della matematica? E’ l’interrogativo al quale hanno provato a rispondere i contributi di diversi insegnanti che hanno raccolto l’invito.

Grazie a Annarita Ruberto per aver gestito l'organizzazione dell'iniziativa, alla quale per il 1° anno ho partecipato anche io.

13.12.10

Il Sunshine Gospel Choir a Rai 3 il giorno di Natale


...Non mi potrete vedere, voi che mi conoscete, perchè il giorno delle registrazioni all'auditorium lavoravo...ma ero con lo spirito con la mia famiglia Sunshine!

Da Notizie Virgilio.it


"La sera del 25 dicembre, a partire dalle 20, su Raitre va in onda la puntata speciale dedicata al Natale di 'Il Gran Concerto', condotta, come sempre, da Alessandro Greco.

Autori del programma sono Sergio Japino e Raffaella Carrà, che ha anticipato stamattina, a margine della presentazione del documentario 'A Slum Symphony', in onda domani sera su Raitre, le sue scelte sulla scaletta musicale: "Non ci sarà soltanto musica classica, abbiamo inserito infatti ad esempio anche 'Jingle Bells', perchè la puntata ha la durata di un'ora invece che i consueti 30 minuti".

Ad eseguire i brani dal vivo sarà l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai Radiotelevisione Italiana nell'Auditorium 'A. Toscanini' di Torino dove ci saranno 900 bambini presenti e coinvolti attivamente. "Non mancheranno i genitori, fondamentali per l'incoraggiamento e l'avvicinamento dei ragazzi alla musica", ha specificato Raffaella Carrà.

Ospiti della puntata saranno anche Arianna Bergamaschi e Antonello Angiolillo, i protagonisti del musical 'La Bella e la Bestia' in scena a Roma al Teatro Brancaccio. Poi il coro 'Piccoli Cantori di Torino' e il gruppo Gospel 'Sunshine Gospel Choir', si esibiranno nel corso della puntata. I grandi classici del repertorio popolare come 'Guglielmo Tell' di Rossini.

'Il barbiere di Siviglia' e la 'Carmen' di Bizet, si alterneranno alle melodie natalizie più tradizionali quali 'A Christmas Festival' di Anderson, 'Lo Schiaccianoci' di Tchaicovski e 'Stille Nacht', per una musica classica che non sia più d'élite ma che attraverso la tv venga diffusa a più persone."

3° - 4° CONCERTO: Pisa e Gaeta



Tornata stamattina da un week end tutto targato Sunshine Gospel Choir:
sabato sera nella sala auditorium di Pisa abbiamo partecipato al Pisa Gospel festival, invitati dai Voices Of Heaven Gospel Choir di Pisa, con la partecipazione del Joyful Gospel Ensemble di Livorno.
Serata bella ma mooolto lunga, finita alle 4,00 in pizzeria e alle 4,30 in Ostello.
Sveglia alle 8,00, partenza per Gaeta ale 9,30...Arrivati già con il buio e con la pioggia non siamo risuciti a vedere nulla se non la bellissima chiesa in cui abbiamo cantato.
Grande ospitalità ed entusiasmo, pubblico in piedi a cantare e ballare fin dai primi brani.

Sul pulman a mezzanotte, rientrati a Torino alle 19,30.
Alcuni dei nostri valorosi questa sera canteranno a Milano in un evento privato.

Dopo 3 giorni con la grande famiglia ora mi sento un po' sola!

10.12.10

2° concerto: Bologna




Dopo il toccante concerto nella chiesa di Marene, organizzato dai genitori di una ragazzina morta per una rara malattia, e a favore di una Fondazione a suo nome, eccoci ieri sera a Bologna.
Bellissimo il teatro Duse, purtroppo prossimo alla chiusura per gravi problemi di gestione.
Tornati a casa alle 5,30 del mattino, scattanti e feschi sul lavoro, pronti per il TOUR DE FORCE di domani e domenica: Pisa e Gaeta!

8.12.10

TABELLINE MON AMOUR


Ecco un'altra amica di rete che vale la pena conoscere: sul suo blog Palmy ha presentato un interessante lavoro per rendere più digeribili le tabelline.
http://laproffa.blogspot.com/2010/11/memorizzare-le-tabelline.html

Io ho invece preparato dei cartoncini con le moltiplicazioni e altri con i risultati.
Li usiamo per giocare a una sorta di tombola: le operazioni vengono date ai bambini (a coppie) e io estraggo i risultati...ma si può fare anche al contrario. Divertimento assicurato, caramelle alla prima coppia che fa "tombola"!

Grazie al suggerimento di Maurizio Zambarda, abbiamo poi creato "i fiori delle tabelline" (metodo Gattegno): con i bambini abbiamo osservato che alcuni prodotti sono il risultato di diverse moltiplicazioni. Alcuni prodotti hanno coppie di fattori(es, 24 = 8X3 6X4), altri ne hanno 3 (es.36 = 6x6 e 9X4), molti 2 (es. 42= 6X7, alcuni 1 solo (es.9 = 3X3).
Nelle foto i nostri fiori.



Bello anche questo lavoro con i mini lapbook!

Qui il personaggio Supermat da costruire!

IL GIOCO DELLE AREE
Due (o tre) bambini, due dadi, un pennarello per ogni bambino, un foglio di carta. Si tirano i dadi a turno e si disegnano, usando il proprio colore, rettangoli la cui area sia data dai numeri estratti coi dadi, cercando di non lasciare buchi. Il gioco termina in due possibili versioni:
Perde chi per primo non riesce ad inserire nella pagina il rettangolo con i numeri che ha estratto
oppure
Dopo 3 turni in cui nessuno riesce ad inserire un quadrato, vince chi ha coperto la maggiore superficie con i rettangoli del suo colore.



Aggiungo qui la segnalazione alla sezione del Portale dedicata alle famigerate tabelline.

Cartoncino, pennarelli, giochi fisici e virtuali, tutto fa bene!




6.12.10

Sul matrimonio


L'ho trovata stasera scritta da un'amica su facebook.
Molto bella

"...Allora Almitra di nuovo parlò e disse: che cos'è il Matrimonio, maestro? E lui rispose dicendo:...Voi siete nati insieme e insieme starete per sempre. Sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni. E insieme nella silenziosa memoria di Dio.
Ma vi sia spazio nella vostra unione,e tra voi danzino i venti dei cieli. Amatevi l'un l'altro, ma non fatene una prigione d'amore: piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime.
Riempitevi l'un l'altro le coppe, ma non bevete da un'unica coppa.
Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane.
Cantate e danzate insieme e state allegri, ma ognuno di voi sia solo, come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di musica uguale.
Donatevi il cuore, ma l'uno non sia di rifugio all'altro,poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori.
E siate uniti, ma non troppo vicini; le colonne del tempio si ergono distanti,e la quercia e il cipresso non crescono l'una all'ombra dell'altro."


Kahlil Gibran

Il mare d'inverno...

SCIENZE CHE PASSIONE!



Era da un po' che dovevo farlo...Ho messo in ordine tutto il materiale relativo alle attività scientifiche svolte in classe i questi ultimi 7 anni. Spero possa essere di aiuto a molti colleghi.
Come scritto nell'home page, la maggiorparte degli esperimenti e il "taglio" dato alla progettazione è frutto del lavoro del gruppo SCIENZAINRETE, di cui ho l'onore di far parte! (al momento il sito del gruppo è in fase di trasloco, potrete comunque vedere l'archivio qui.)

Piano nazionale francese per l'informatica a scuola


L'amico Norberto Bottani ha scritto un interessante articolo sulle novità francesi nel campo dell'informatica a scuola, e ha fatto alcune riflessioni anche sull'attuale situazione in Italia. Propongo anche a voi la lettura.

E' sempre bene cosa organizzano i nostri cugini d'oltralpe!

VAI ALL'ARTICOLO

2.12.10

Facile facile


Leggo sul blog di Roberto Sconocchini del libro
"FACILE FACILE: percorso di apprendimento della lettura e della scrittura" scritto dalla collega Manuela Duca.
Il libro, per ora, è disponibile solo presso l'autrice, la casa editrice Erickson inizierà la distribuzione probabilmente a gennaio.
Il costo è di 14 euro + le spese postali.
PER INFORMAZIONI: maestra.manu@hotmail.it

La bella notizia è che all'interno del sito della Erickson è possibile scaricare l'intero libro in formato PDF.
Bisogna registrarsi gratuitamente QUI, poi entrare nella sezione Erickson Live e cliccare direttamente sull'icona di Facile Facile.

Qui un video esplicativo, direttamente dal sito dell'autrice.

29.11.10

La tecnologia ci ucciderà?




...Ma prima ci renderà imbecilli?? Il monito di costoro che ci hanno preceduti è inquietante...

Una mole ...di proteste!



Torino - tetto di Palazzo Nuovo 22-26 Novembre
a Torino, i ricercatori, da quattro giorni sul tetto di Palazzo Nuovo, hanno ricevuto il sostegno del mondo del cinema.
I 100autori hanno deciso di rendere visibile il disagio per i tagli alla cultura e alla ricerca che stanno compromettendo le possibilità di sviluppo del Paese, con un’ iniziativa di grande impatto visivo: dalle 17.00 alle 20.00 di giovedì 25 novembre, un proiettore da 20.000 lumen ha trasmesso sulla Mole Antonelliana la diretta di ciò che stava accadendo sul tetto del Palazzo delle Facoltà: regista d’eccezione Davide Ferrario, sceneggiatore di cinema e portavoce torinese dei 100autori.



dai tetti alla cultura

28.11.10

POF...FARBACCO!!


Da La Tecnica della Scuola 28/11/2010

Fondi per il POF (Piano per l'offerta formativa)sempre più scarsi (127milioni in tutto)

di Reginaldo Palermo

Rispetto alle previsioni iniziali si tratta di 3milioni di euro in meno: un taglio di 1milione per coprire le spese delle missioni internazionali, due milioni per pareggiare le mancate entrate degli aumenti dei pedaggi bloccati dal Tar. Alle scuole 4 euro per alunno.
Il finanziamento che arriverà alle scuole a sostegno delle attività di ampliamento dell’offerto formativa previsto dal POF è sempre più povero.
Per il 2010 è perfino inferiore a quanto previsto nel mese di luglio, quando lo schema di direttiva ministeriale era stato esaminato dalle Commissioni parlamentari.
Nel bilancio di previsione della finanziaria approvata a fine 2009, la somma messa in cantiere era di poco superiore a 130milioni; pochi giorni dopo, con il decreto legge del 1° gennaio venne decurtata di 1.250.000 euro per finanziare le missioni internazionali.
Ad agosto altra sforbiciata di 2milioni di euro legata alla questione dei pedaggi autostradali il cui aumento, previsto dalla manovra finanziaria di fine maggio (DL n. 78), era stato bloccato dal TAR Lazio: con il decreto legge n. 125 del 5 agosto si è quindi dovuta trovare la copertura per gli 83 milioni di minore entrata per i pedaggi.
E come spesso accade, soprattutto quando la copertura finanziaria va trovata in poco tempo, il Governo ha deciso di operare un bel taglio lineare sulle spese di quasi tutti i Ministeri (sono state salvate solamente la ricerca e l’università).
A conti fatti i 126 milioni e 777mila euro disponibili dovranno servire un po’ per tutto: poco meno di 12milioni di euro serviranno per progetti di formazione e aggiornamento gestiti a livello nazionale (si tratta soprattutto dei corsi destinati ai docenti di scuola primaria che devono insegnare la lingua inglese), 5milioni di euro saranno destinati alle attività di rilevazione degli apprendimenti realizzate dall’Invalsi, mentre 9milioni e 779mila euro serviranno alle iniziative per l’integrazione degli alunni con handicap.
Altre voci significative sono quelle che riguardano i progetti di alternanza scuola-lavoro (poco più di 29milioni di euro) e l’educazione degli adulti altre attività per lo sviluppo dell’istruzione tecnica (quasi 10milioni di euro).
Rispetto al passato le risorse per le “educazioni” (ambiente, salute, sport, cittadinanza e costituzione e altro ancora) sono state drasticamente ridotte: poco più di 7milioni di euro in tutto, quando solo fino a 3-4 anni si parlava di cifre superiori ai 20-25 milioni di euro.
Modeste anche le somme destinate allo sviluppo delle tecnologie, tanto che c’è da chiedersi come faranno le scuole, soprattutto quelle del primo ciclo di istruzione, a tenere aggiornati i laboratori didattici per gli alunni.
Limitate anche le risorse che arriveranno (quando non si sa ancora) alle scuole: 30milioni di euro in tutto, vale a dire 4 euro in media per ciascun alunno; in altre parole una scuola di medie dimensioni dovrà provvedere all’ampliamento dell’offerta formativa facendo ricorso ad uno stanziamento di 3mila euro.
La direttiva, infine, prevede anche, come di consueto uno stanziamento a sostegno dell’offerta formativa delle scuole paritarie (quest’anno la somma arriva a 5milioni di euro scarsi).

26.11.10

Forza...



Sono tempi duri...Ci sono momenti tristi...A volte e così difficile sorridere...
Vabbè, un bell'elmetto in testa contro le botte della vita e via!

23.11.10

I problemi ce li facciamo noi

Primi semplici problemi su addizioni ripetute e moltiplicazioni, inventati dai miei allievi. Saper inventare un problema date le possibili operazioni utilizzabili significa aver interiorizzato un percorso logico.
Bravi ai piccoli autori.
E grazie a Annarita Ruberto che ha segnalato il nostro libretto sul suo
MATEM@TICAMENTE

Il libro è scaricabile in pdf QUI.

21.11.10

Christmas Tour 2010




9/12 Bologna teatro Duse evento privato per Allianz Bank h 21

11/12 Pisa Palazzo dei congressi

12/12 Gaeta.

22/12 Torino teatro Alfieri h 21

23/12 Rondissone Parrocchia Santi Vincenzo ed Anastasio h21

25/12 h 20 rai 3 partecipazione alla trasmissione "Gran Concerto" (ma non mi verete perchè quando hanno registrato io ero a scuola)

26 /12 Aosta piazza Chanoux ore 17

28/12 Edolo

SunshineGospel Choir
http://www.sunshinegospel.com

I professori bravi meritano un premio....

...Ma non quello improvvisato dal governo.

di Marina Boscaino

È mancanza di rispetto verso i docenti spacciare la resistenza che parte della scuola democratica e attiva sta esprimendo nei confronti del piano-valutazione Gelmini-Brunetta-Aprea come tentativo di sottrarsi al giudizio.

Le molte persone serie, in nome delle quali mi sento di poter parlare, non hanno questa intenzione. Ma criticano le soluzioni improvvisate: siamo docenti e conosciamo il valore di ricerca e di riflessione. Nella consueta medietà dei toni – dopo “la riforma epocale” ecco “un giorno storico per la scuola italiana: si iniziano a valutare i professori e le scuole su base meritocratica” – la meritevolissima Gelmini (quale cursus honorum le avrà garantito la poltrona di ministro?) ha annunciato la fase 2 della strategia. Dopo aver delegittimato i docenti in ogni modo, amplificato il dramma del precariato, ridotto le scuole in ginocchio e alienato agli studenti il diritto allo studio, con una scrematura che ha fruttato allo Stato 8 miliardi di euro e alla scuola 140.000 posti di lavoro tagliati, ecco il premio.

Si tratta di due diversi progetti: il primo , rivolto alle scuole medie (per ora delle province di Pisa e Siracusa), prevede di valutare gli istituti. Considererà i risultati dei test Invalsi e una serie d’indicatori (tassi di abbandono, rapporto scuola-famiglia, scuola-territorio, virtuosità nella gestione delle risorse). Valutatori: un ispettore ministeriale e due esperti indipendenti (perché, ci sono quelli dipendenti?). Le relazioni finali definiranno una graduatoria.

ALLE SCUOLE MIGLIORI premi fino a 70 mila euro. Un secondo progetto – che riguarderà i docenti di Napoli e Torino – prevede di individuare quelli che si “distinguono per le capacità e le professionalità dimostrate”. Dirigente, due docenti eletti dai colleghi e, come osservatore, il presidente del Consiglio di Istituto (un genitore) valuteranno. Il curriculum e un misterioso “documento di valutazione”, nonché l’indice di gradimento presso studenti e genitori, costituiranno gli elementi di giudizio.

Quali i finanziamenti? La sperimentazione sarà pagata con parte del 30% dei risparmi ottenuti grazie a “razionalizzazioni” di spesa, al netto delle risorse per il recupero degli scatti biennali (questa la buona notizia). Di tale somma si parla già dall’inaugurazione della “cura da cavallo” per la scuola (i tagli) che avrebbe da tempo consentito il “premio” ai meritevoli. In questa strana politica in cui tagli, fannullonismo, inefficienza, semplificazione e razionalizzazione sono artatamente finiti in un solo calderone, assestando un colpo definitivo alla credibilità sociale di scuola e docenti; in questo strano Paese che non è ancora in grado – a 3 anni da un documento di Fioroni in merito – di certificare seriamente e oggettivamente le competenze degli alunni, come l’Europa chiede di fare e fa da anni – la rincorsa a misurazione che non transiti attraverso una seria cultura della valutazione (inaugurata nei sistemi scolastici di alcuni Paesi UE più di 30 anni fa attraverso studio e finanziamenti) appare un re-styling frettoloso e pericoloso.

COME TENER CONTO della differenza abissale che implica l’insegnare in una zona o nell’altra del Paese? Come non trasformare le scuole in meccanici progettifici, per essere più concorrenziali sul mercato della premialità? Come ponderare i risultati di un test Invalsi a Scampia o ai Parioli a Roma? Come evitare la costituzione di cordate di potere nelle scuole, e il diffondersi di competizione senza competitività? Non ci s’interroga, infine, sul fatto che l’“utenza”, talvolta, potrebbe non avere ragione? Basta pensare alle ristrettezze in cui gli istituti versano e ai salari degli insegnanti per intuire che la lotta sarà tra dediti al volontariato o seguaci del neoliberismo. Comunque una guerra tra poveri. La tanto decantata Finlandia non ha mai riformato la propria scuola, che fornisce performance eccezionali. Ha solo mantenuto alta la considerazione sociale dei propri docenti.


leggete anche "Arrivano gli aumenti al merito, ed è già protesta"

Accattatevillo!

20.11.10

L'ATLANTE DELL'INFANZIA (a rischio) IN ITALIA



L'amica Maria Teresa mi aveva segnalato ieri questa interessante risorsa, ma l'amica Francesa mi ha battuto sul tempo...Meglio così, leggete sul suo blog di cosa si tratta, così conoscete anche lei!
L'ISOLA DEI TESORI

19.11.10

Regalatevi un momento di buonumore


Per grandi e per piccini. Pochi minuti per poter pensare a tutte le cose belle che si possono fare insieme, se solo lo vogliamo.

http://streaming.vtm.be/VTM/opzoeknaarmaria/Video/STUNT_MARIA_FINAL_EXPORT.wmv

14.11.10

Un week end in regalo



Ci avevano regalato molti mesi fa un week end (con la formula smartbox).
A settembre abbiamo iniziato a cercare posto in uno degli agriturismi indicati, ma molti erano già pieni per mesi...E così ecco che siamo riusciti ad andarci ora!
Siamo stati a Giandriale, Sopra Sestri Levante, immerso nei boschi e..Nella nebbia!
Un posto molto rustico, dove si mangia molto bene e dove fortunatamente nella tavolata abbiamo trovato gente simpatica e gradevole.
Questa mattina la nebbia e i cacciatori di cinghiale ci hanno convinti a partire presto e ad andare alle Cinque Terre: passeggiata tra Riomaggiore e Manarola, focaccia al formaggio e un sole delicato. Bello!

9.11.10

Convertire...

Ci sono colleghi che da anni stanano in rete applicazioni per convertire file audio e video con semplici passaggi.
Una ricerca che può essere molto utile per chi in classe deve lavorare con documenti multimediali.

Alberto Piccini segnala molti di queste applicazioni qui:
http://www.maestroalberto.it/tag/converter/
(ochhio, al fondo della pagina ne vengono segnalate molte altre...)

Roberto Sconocchini presenta i suoi risultati qui:
http://www.robertosconocchini.it/index.php?option=com_content&view=category&id=114&Itemid=164

http://www.robertosconocchini.it/index.php?option=com_content&view=category&id=91&Itemid=154

4.11.10

Un uomo è un uomo quando sa dire "è colpa mia"

Il presidente americano Barack Obama ha detto di assumersi la responsabilità della lentezza della ripresa economica nel corso della conferenza stampa dopo la sconfitta alle elezioni di Midterm.
Il presidente americano ha inoltre detto di essere pronto a lavorare con i repubblicani, che sarà giudicato come presidente "dai risultati che otterrà" ed ha ammesso che in questo momento la gente non è soddisfatta di tali risultati.


Il presidente del Consiglio italiano ha detto "Mi attaccano in modo indegno e abietto, ma vogliono che sappiano che le campagne di fango fondate sulla menzogna non mi fermeranno se lo facessi tradirei la fiducia degli italiani, significherebbe anteporre alla sovranità del popolo un primato anomalo, mi riferisco al primato di quei poteri che per interessi di casta e personali" sfruttano teoremi "costruiti ad arte in alcune procure", poteri consolidati che "ripetono come un ritornello all'unisono che il governo non sta facendo niente e che stiamo dimenticando gli interessi del Paese".

In politica, sul lavoro, nei rapporti di amicizia e di amore, saper dire "è colpa mia" non è da tutti, è solo per i "grandi".

1.11.10


Siamo tutti in un fosso,
ma alcuni di noi fissano le stelle.


(O.Wilde)

30.10.10

Dall'e-book alla LIM


Quando si parla di PC in classe tutti gli esperti del settore minimizzano il ruolo dell'hardware e del software ponendo l'accento sul ruolo dei contenuti. Ma quali siano poi questi contenuti nessuno veramente lo sa. Per scoprire e toccare con mano il futuro del libro digitale Dschola organizza un seminario nazionale l'11 novembre a Grugliasco.

Per conoscere in anteprima il futuro del libro digitale l’Associazione Dschola, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, il Comune di Grugliasco, l'Istituto Tecnico Industriale Ettore Majorana, il CSP Innovazione nelle ICT, la rete ENIS delle scuole europee Innovative, SEI, Il Capitello, Hyperfilm, Mondadori, Loescher, Zanichelli, RCS Educational e Fondazione Ultramundum organizzano un seminario nazionale dove verranno presentati i prodotti più innovativi dedicati all'apprendimento: interfacce 3D e touchscreen, timeline, dizionari tascabili, libri configurabili dal docente, hypervideo e ambienti di apprendimento evoluti pensati appositamente per poter essere utilizzati in classe sull'hardware di nuova generazione come LIM, Tablet e Netbook.

Giovedì 11 novembre 2010 ore 14.00
Auditorium ITI Ettore Majorana
Via cantore,119 - Grugliasco (TO)


Prenotazioni e informazioni su www.itismajo.it/prenota_ebook

Presentando prototipi funzionanti di libri interattivi tenteremo di rispondere ad alcune domande molto importanti per il futuro della didattica:
Quali saranno i contenuti da utilizzare nei computer in classe?
Come si trasformerà il libro scolastico nel formato digitale oramai obbligatorio?
I testi in formato elettronico saranno la semplice trasposizione del cartaceo o sfrutteranno le capacità di calcolo e l'interattività di questi nuovi dispositivi?
Il software didattico multimediale prenderà il posto del libro scolastico?

Sarà possibile provare e "toccare con mano" i titoli presentati su diversi tipi di hardware: LIM, netbook, tablet, smartphone, iPod, iPhone ed e-book reader.

28.10.10

La storia del barattolo


Non so da dove arrivi, so che è bella...

Un professore, davanti alla sua classe di filosofia, senza dire parola, prende un barattolo grande e vuoto di maionese e procede a riempirlo con delle palle da golf. Dopo chiede agli studenti se il barattolo è pieno. Gli studenti sono d’accordo e dicono di si.
Allora il professore prende una scatola piena di palline di vetro e la versa dentro il barattolo di maionese. Le palline di vetro riempiono gli spazi vuoti tra le palle da golf. Il professore chiede di nuovo agli studenti se il barattolo è pieno e loro rispondono di nuovo di si.

Il professore prende una scatola di sabbia e la versa dentro il barattolo. Ovviamente la sabbia riempie tutti gli spazi vuoti e il professore chiede ancora se il barattolo è pieno.
Anche questa volta gli studenti rispondono con un si unanime.

Il professore velocemente aggiunge due tazze di caffé al contenuto del barattolo ed effettivamente riempie tutti gli spazi vuoti tra la sabbia. Allora gli studenti si mettono a ridere.

Quando la risata finisce il professore dice: “Voglio che vi rendiate conto che questo barattolo rappresenta la vita…Le palle da golf sono le cose importanti come la famiglia, i figli, la salute, gli amici, l’amore, le cose che ci appassionano. Sono cose che, anche se perdessimo tutto e ci restassero solo quelle, le nostre vite sarebbero ancora piene. Le palline di vetro sono le altre cose che ci importano, come il lavoro, la casa, la macchina, ecc.
La sabbia è tutto il resto: le piccole cose.
Se prima di tutto mettessimo nel barattolo la sabbia, non ci sarebbe posto per le palline di vetro né per le palle da golf.
La stessa cosa succede con la vita. Se utilizziamo tutto il nostro tempo ed energia nelle cose piccole, non avremo mai spazio per le cose realmente importanti.
Fai attenzione alle cose che sono cruciali per la tua felicità: gioca con i tuoi figli, prenditi il tempo per andare dal medico, vai con il tuo partner a cena, pratica il tuo sport o hobby preferito.
Ci sarà sempre tempo per pulire casa, per tagliare le erbacce, per riparare le piccole cose…
Occupati prima delle palline da golf, delle cose che realmente ti importano.

Stabilisci le tue priorità: il resto è solo sabbia”. Uno degli studenti alza la mano e chiede cosa rappresenti il caffè.

Il professore sorride e dice: “Sono contento che tu mi faccia questa domanda. E’ solo per dimostrarvi che non importa quanto occupata possa sembrare la vostra vita, c’è sempre posto per un paio di tazze di caffé con un amico!”.


Mi sento un po' filosofa anche io e aggiungo: tra tutte queste cose comunque resta un po' d'aria, che rappresenta i pensieri che possiamo dedicare alle persone alle quali vogliamo bene. Sono l'ossigeno della vita, sono i fili invisibili che non ci fanno sentire soli.

27.10.10

Bee bot gemellate



QUI RIVOLI...
QUI ARCO DI TRENTO...

Due classi seconde gemellate grazie alla sperimentazione nella didattica delle BEE BOT.
Io e il collega Maurizio Zambarda (responsabile del progetto di http://www.pcintasca.org)
ci stiamo "sfidando" a colpi di fantasia, con le nostre numerosissime squadre (noi 27, loro 24).

Come sempre vincerà chi si diverte di più imparando!


Qui potrete seguire tutte le nostre attività.

21.10.10

Bee bot al lavoro




Ci siamo divertiti molto,abbiamo esplorato, discusso, ipotizzato, verificato, giocato e immaginato altri giochi.
Qui la relazione del primo incontro con tutte le voci. ;-))