11.12.08

La Rai da noi


Questa mattina abbiamo registrato in classe un servizio che andrà in onda su Rai2 la prossima settimana (appena saprò il giorno lo scriverò) nella trasmissione Costume e società. Abbiamo registrato una "lezione tipo" con l'ausilio del computer in classe, i bambini hanno risposto ad alcune domande (complimenti a loro, risposte intelligenti e precise). Poi sono state rivolte alcune domande a me, alla mia dirigente scolastica, a Dario Zucchini e a Marco Guastavigna. Il clima era molto sereno, i ragazzi che hanno registrato il servizio erano simpatici, e penso proprio che tutti si siano sentiti a proprio agio. Bè, in fondo è importante, non stiamo dando spettacolo ma semplicemente mostriamo (in un servizio di pochi minuti) come si possano fare progetti intelligenti per le tecologie e la didattica, anche grazie alla sinergia delle varie componenti.

Venerdì 26 invece leggerete di noi sul Venerdi di Repubblica (in questo caso si è trattato di un'intervista telefonica).

Giurin giuretto, non ci stiamo montando la testa, siamo sempre i soliti scapestrati della 5a A !

6 commenti:

  1. Complimenti Paola, sono convinta che questo progetto avrà notevoli ricadute didattiche (e non solo) sui tuoi alunni.
    Finalmente i mass media danno un'immagine positiva della scuola, documentando uno dei tanti progetti/percorsi validi che ogni giorno vengono realizzati nelle nostre scuole.
    Vi seguo quotidianamente e, lo ammetto, con una punta di invidia ;-)

    RispondiElimina
  2. Grazie Emanuela, e...Nel caso tu fossi piemontese sappi che c'è la posssibilità di far richiesta per partecipare alla sperimentazione per il prossimo anno scolastico: vai sul sito del progetto

    RispondiElimina
  3. Purtroppo no Paola, non sono piemontese. Abito e insegno a Gorgonzola, in provincia di Milano. Avevo letto del progetto. Spero che un'iniziativa simile venga proposta anche in Lombardia.

    RispondiElimina
  4. Qualcosa si sta muovendo nella provincia di Brescia, per il progetto:
    One laptop per child.

    Sono in contatto con qualche insegnante, loro useranno i computer XO di Negroponte che i miei bambini hannoa vuto la possibilità di provare l'anno scorso (solo due xo).
    Spero anche io che qualche altra Regione abbia voglia di provare a costruire progetti simili. Oltretutto sarà più facile man mano ch esperienze come le nostre verranno messe in rete a disposizione degli altri.

    RispondiElimina
  5. Cara Paola! Grazie a voi pionieri delle tecnlogie!
    Ti chiedere il favore di riunire in una lista i diversi link che parlano di questa iniziativa, partendo dal progetto, agli articoli sulla Stampa, insomma tutto quanto hai pubblicato sulla sperimentazione.
    Lo so che potrei farlo io, ma forse tu riesci ad organizzare il tutto più velocemente....voglio informare dettagliatamente la mia comunità di pratica digitale della iniziativa...e chissà, da cosa nasce cosa...
    Un abbraccio e grazie mille
    france

    RispondiElimina
  6. Mi raccomando informaci sulla data!
    france

    RispondiElimina