9.2.09

Eluana è morta



Come a lei ogni giorno, ogni minuto, ogni istante a milioni di bambini viene negato cibo e acqua.
Ma non se ne parla.
Ma non si fanno ddl.

Chissà perchè.

Buon viaggio.


n.b. Nel Newseum di Washington è esposta una foto straziante, scattata da Kevin Carter nel 1993, di un bambino sudanese raggomitolato sul terreno, con il ventre gonfio dalla sindrome di Kwashiorkor e le gambe tanto esili da non poterlo sostenere: a rendere il quadro maggiormente inquietante l'immagine dell'avvoltoio appollaiato a pochi passi da lui. Questa fotografia, che è valsa all'autore il premio Pulitzer, è il simbolo del prezzo che i paesi sottosviluppati del mondo pagano per le carestie.

Il fotografo è poi caduto in depressione e dopo tre mesi si è suicidato.

3 commenti:

  1. Condivido le tue considerazioni!!!!

    La fotografia fa male, è un pugno nello stomaco....solo che il mio è pieno.....ma solo il mio....

    Chissà perchè.

    RispondiElimina
  2. Concordo pienamente con tutto ciò che hai scritto cara Paola, è una vergogna per l'intera umanità... assistere a scene così strazianti... bambini senza acqua e senza cibo... e tutti stanno zitti e volgono lo sguardo altrove dove possano speculare per i loro interessi.

    RispondiElimina
  3. Scusa Paola, nel messaggio precedente ho dimenticato di scrivere il nome ed è risultato anonimo!

    RispondiElimina