30.4.13

Ricerche sugli animali



Un libro di ricerche sugli animali fatte a scuola, usando tanti libri portati da casa e il computer.
Non mi piace che nella scuola primaria i bambini svolgano ricerche a casa, non tutti hanno il materiale, l'aiuto e gli strumenti adeguati.
Più divertente e utile dare una scaletta da seguire e far sì che i bambini si organizzino nel cercare le informazioni in classe.
Il cercare informazioni solo in rete può creare dei problemi ed è giusto fare fin da subito delle riflessioni insieme agli allievi: 
tutte le fonti possono essere considerate attendibili? 
Chi ha scritto quelle informazioni è un esperto? 
Su Wikipedia tutto quello che viene scritto è corretto? 
Meglio consultare diverse fonti, meglio utilizzare anche i libri, per poi assemblare solo le notizie pertinenti alla scaletta data (nome, nome scientifico, classe, distribuzione, habitat, alimentazione, longevità, curiosità).
Meglio non scrivere parole di cui non conosciamo il significato (nella verifica orale questo verrà chiesto!), per cui o ci informiamo o le evitiamo.

Alcune ricerche sono molto ricche, altre mancano di alcune informazioni e sono un po' troppo stringate, ma è farina del loro sacco, buona farina.

Cose che devo ricordarmi di prendere...


Prendi i tuoi sogni e raccontali a chi sa capire, 

apri la tua anima a chi non ti farà mai del male. 
Prendi la tua voce e parla serena delle tue paure, 
porgi il tuo ascolto a chi sa dirti solo la verità. 
Prendi il tuo cuore e sappi sempre perchè batte, 
offri il tuo "eccomi!" a chi saprà che cosa farsene. 
Prendi il tuo sorriso e regalalo a chi lo desidera, 
dona il tuo sguardo a chi ti cerca con il suo. 
Prendi i tuoi giorni e fa di loro un radioso disegno, 
distendi le tue ali e impara a volare più in alto.
Prendi quel che sei e adoperalo con saggezza, 

sii sempre pronta a comprender ciò che non sai 
per non far della tua vita solo un inutile eterno rimpianto. 

Calizan

28.4.13

Requiem per i sogni infranti.



Mi sento circondata
da troppi sogni infranti
alcuni nel battito di un ciglio
altri in giorni, 

mesi, 
anni.

Scorrono immagini sullo schermo

e nel parlare con amici
rabbia
delusione
dolore


Cocci di cuore di chi
come tutti sulla Terra
sogna solo
un po' di pace

serenità
giustizia e ascolto
amore


Ci vorrebbero cuori
capaci di rifiorire in primavera
come gemme dopo il gelo

Ci vorrebbero braccia più lunghe e forti per stringersi
in abbracci che senza parole
dicano
"Non sei solo, conta su di me"

...E orecchie più attente
perchè le solitudini

si sa,
sussurrano.



Penso valga per tutti



26.4.13

Pensa come un albero


Pensa come un albero  
assorbi il sole 
dichiara la magia della vita 
sii aggraziato nel vento 
rimani dritto dopo una tempesta 
sentiti rinnovato dopo la pioggia 
cresci forte senza farti notare 
sii forte per ogni stagione 
dai riparo agli estranei 
resisti a un periodo freddo 
rinasci al primo segnale di primavera 
affonda le radici mentre tenti di raggiungere il cielo 
rimani quieto abbastanza da sentire le tue foglie frusciare. 
- Karen Shragg -

23.4.13

Mad world



Tutto intorno
vedo visi familiari 
luoghi e visi consumati 
è luminoso ed è presto 
per le loro gare giornaliere 
non vanno da nessuna parte 
non vanno da nessuna parte 

le loro lacrime stanno 
riempiendo i loro bicchieri 
nessuna espressione 
nessuna espressione 
nascondo la mia testa 
voglio affogare la mia tristezza 
nessun domani, nessun domani 

e lo trovo piuttosto divertente 
lo trovo piuttosto triste 
i sogni nei quali sto morendo 
sono i migliori che io abbia mai avuto 

trovo difficile dirtelo 
perchè è difficile da afferrare 
quando le persone corrono in cerchio 
è davvero un mondo pazzo, un mondo pazzo... 


I bambini aspettano il giorno 
in cui si sentiranno bene 
buon compleanno, buon compleanno 
mi hai fatto sentire nel modo 
in cui ogni bambino dovrebbe sentirsi 
siediti e ascolta, siediti e ascolta 

sono andata a scuola 
ed ero così nervosa 
nessuno mi conosceva 
nessuno mi conosceva 
buongiorno maestra, 
mi dica, qual è la mia lezione? 
mi ha guardato dentro, 
mi ha guardato dentro 

e lo trovo piuttosto divertente 
lo trovo piuttosto triste 
i sogni nei quali sto morendo 
sono i migliori che io abbia mai avuto 

trovo  difficile dirtelo 

perchè è difficile da afferrare 
quando le persone corrono in cerchio 
è davvero un mondo pazzo, un mondo pazzo... 

un indecente mondo giovane 
un mondo pazzo 

19.4.13

Dedicato a chi si ricorda del bambino che ha dentro



"TUTTI I GRANDI SONO STATI BAMBINI UNA VOLTA (ma pochi di essi se ne ricordano)"

da Il piccolo Principe di  Antoine De Saint-Exupéry

Ogni tanto dovremmo liberare il bambino o la bambina chiusi in noi, nascosti sotto tanti anni di vita ed esperienze, di delusioni e dolori, di paure, freni e sogni infranti, di giorni monotoni e addii non voluti.
Dobbiamo liberarlo e farlo giocare e sorridere con i bambini e le bambine chiusi dentro alle persone che ci piacciono tanto, perchè sapranno parlarsi e dirsi cose che noi grandi non riusciamo più a dire.
Con leggerezza.
Con amore.
Senza paura.

17.4.13

Sempre, sempre e ancora sempre


"La primavera è formata da farfalle, da uccellini e da un sole cocente e così sarà sempre. 
Mi divertirò quando ritornerà la primavera anche l'anno prossimo e farò sempre così a tutte le primavere fino a quando non sarò morto oppure anche in paradiso la festeggerò e sarò sempre felice; però veramente proprio sempre, sempre, sempre e ancora sempre. 
La primavera è una passione per me e lo sarà sempre una passione per me e per tutti. 
Però non per quelli che disegnano sulle cortecce, queste sono persone incivili, io rispetto la natura, io non sono come loro, io sono molto civile non farò mai come un mascalzone incivile e cattivo."

Giovanni, 7 anni

(non è un mio alunno, ma il testo riportato da una collega mi è piaciuto tantissimo)

16.4.13

Sunshine Mass Choir


Alcune foto non ufficiali ma che danno il senso di quello che sono stati i due concerti di domenica al Teatro Nuovo di Torino.

15.4.13

Una perla di aprile


Ci sono attimi che valgono una vita.
Ci sono giorni che hanno  luce iridescente di perla
Rari, preziosi.
Da conservare nel taschino del cuore e ogni tanto ammirare.
Il loro numero non è importante,
ciò che conta è che illuminino.

Ieri è stato un giorno perla.

11.4.13

Riciclare rotoli di carta igienica


Avendo inaugurato questa nuova serie sul riciclo ecco qui alcune idee per riutilizzare i cartoni dei rotoli di carta igienica. 
A scuola stiamo costruendo una grande opera con questo metodo:-)


Riciclare scatole della pizza


Adoro riciclare materiale...A scuola accumuliamo di tutto e troviamo poi sempre (prima o poi) il modo per riutilizzare. 
Queste idee per riutilizzare i cartoni delle pizze mi piacciono, per cui le linko qui per non dimenticarmene!

9.4.13

Lista di applicazioni gratuite per ipad


Free apps list from Gary Toews

Utili per la didattica, in ordine di gradimento, gratuite e con il link al sito di iTunes per il download

fonte: http://www.robertosconocchini.it/

8.4.13

La scuola a colori puntata n° 1



Reginaldo Palermo, ex direttore didattico a Pavone Canavese redattore del sito La Tecnica della scuola,  inaugura questo interessante servizio su ReteCanavese Tv.
Dal minuto 11.53 si parla del corso che terremo io e Marco Guastavigna presso il museo di Ivrea Tecnologicamente.

6.4.13

5.4.13

Matematica e Tic



Continua la serie delle mappe che sto preparando per avere quadri chiari delle risorse e delle esperienze legate alla didattica e alle tecnologie. 
Molte le trovate nella colonna a sinistra del blog.
Questa è una mappa sulla didattica della matematica e della geometria.

4.4.13

A tutta LIM: una vera scoperta!


Oggi ho scoperto questo sito nuovo e bellissimo, che vorrei far conoscere a tutti. Si chiama "A tutta LIM"

Ne parlava il collega Giosuè Verde nell'articolo "La “nuova matematica” nella Scuola Primaria – Le esperienze e i progetti di alcuni maestri eccellenti" e me lo stavo perdendo, ma grazie ad una mappa che sto creando su matematica e tecnologie nella scuola primaria ecco che è saltato fuori, che bella sorpresa!

Una  vera miniera di nuovi giochi didattici in italiano, complimenti al collega Giosuè!

2.4.13

Gocce di armonia e scuola di legalità


Mi piace segnalare i bellissimi progetti legati al tema della cittadinanza e dei diritti portati avanti da un gruppo di classi e raccolti in questo blog dalla collega Simona Martini.

Qui una tabella che riassume i percorsi

Qui il sito A scuola di legalità

Mi piace anche riportare qui la presentazione di questo gruppo:
"Siamo Insegnanti di tutta Italia di un Gruppo su Facebook "A Scuola di Legalità" che nacque a seguito dei fatti accaduti a Brindisi il 19 Maggio 2012.
All'interno del gruppo "Insegnantiha preso corpo la proposta di creare una sorta di coordinamento nazionale delle azioni e dei progetti sulla legalità nelle scuole di ogni ordine e grado.I fatti di Brindisi ci interpellano e ci chiamano a stare in prima linea: hanno colpito la scuola, fucina delle nuove generazione, del nuovo stato, quindi obiettivo sensibile. Abbiamo il dovere di prendere una posizione chiara e netta, come insegnanti in primis, poi come genitori e adulti. La nostra ribellione è continuare ad insegnare legalità con ancora più forza, ancora più uniti: uniamo, coordiniamo tutti i nostri progetti e le nostre azioni di legalità, confluiamo in un immenso lavoro nazionale di opposizione alla mentalità della paura e del terrore, mettiamo le nostre facce e i nostri nomi in un grande progetto-movimento: comunichiamo e facciamo comunicare i ragazzi di senso del dovere, dello stao, di giustizia, di politica vera e non corrotta!!! Creiamo un coordinamento delle nostre azioni di insegnanti: sarà la vera solidarietà a chi nelle terre più esposte lotta quotidianamente con la mafia. E' una proposta di pancia, ma è dalla pancia che nasce la vita. Ci pensiamo a lavorare, ognuno nei propri modi, e a condividere on line (o dove possibile, in presenza) il nostro impegno contro la mafia e l'illegalità in un grande..."Libera tutti" scolastico?
Usiamo questo spazio per organizzare, segnalare, pubblicizzare azioni di legalità e rispetto all'interno delle nostre scuole."

Tutto ciò che degli altri ci irrita...



"Tutto ciò che degli altri ci irrita può portarci alla comprensione di noi stessi. "
(Carl Gustav Jung) 

Ho un elenco di cose da scrivermi bene in testa, e tante da comprendere...