28.4.13

Requiem per i sogni infranti.



Mi sento circondata
da troppi sogni infranti
alcuni nel battito di un ciglio
altri in giorni, 

mesi, 
anni.

Scorrono immagini sullo schermo

e nel parlare con amici
rabbia
delusione
dolore


Cocci di cuore di chi
come tutti sulla Terra
sogna solo
un po' di pace

serenità
giustizia e ascolto
amore


Ci vorrebbero cuori
capaci di rifiorire in primavera
come gemme dopo il gelo

Ci vorrebbero braccia più lunghe e forti per stringersi
in abbracci che senza parole
dicano
"Non sei solo, conta su di me"

...E orecchie più attente
perchè le solitudini

si sa,
sussurrano.



3 commenti:

  1. Bella! Ma è farina del tuo sacco? ..:)

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. C'è tanto amore, in quelle aspettative disattese.

      Elimina